logo-mini

I mercatini di Natale più fiabeschi/Italia

SOMMARIO

In Italia la magia del Natale si vive da nord a sud, grazie (anche) ai tradizionali mercatini natalizi. Da quelli caratteristici del Trentino (con un elenco infinito di indirizzi imperdibili), al Lazio, con Greccio, patria del primo presepe del mondo, fino alle botteghe degli artigiani maestri di Napoli. I mercatini che meritano una visita sono tantissimi. Eccone alcuni, con le tariffe degli hotel consigliati da Booking

Banner 300x250

Offerte Speciali
Amazon per Oftravel









I mercatini di Natale più fiabeschi/Italia

Leggi anche:
I mercatini di Natale più fiabeschi/Estero
Capodanno 2015: 12 viaggi scontati fino al 70%
Natale in montagna. Dove costa meno (con le offerte online)
Natale in montagna: sciare all’estero, tra Francia e Austria
Natale al caldo: 6 mete per rincorrere il sole

Trentino Alto Adige

Il Trentino è probabilmente la regione che vanta il maggior numero di mercatini di Natale (oltre che i più noti e tra i più affascinanti). L’elenco di comuni che durante e dopo l’Avvento mettono in mostra deliziose bancarelle illuminate, è infatti notevole.

Il mercatino di Bolzano è considerato il più grande in Italia, organizzato quest’anno dal 27 novembre al 6 gennaio, nella celebre Piazza Walther, dove oltre alle classiche casette di legno che vendono ogni sorta di articolo di artigianato, è possibile gustarsi le delizie tipiche della regione, come Zelten con canditi, strudel di mele e biscotti fatti in casa.

Dormire due notti, dal 12 al 14 dicembre, presso il 4 stelle Business ResortParkhotelWerth, costa 207 euro su Booking. L’hotel si trova in una posizione tranquilla e immersa nella natura, a dieci minuti d’auto dal centro di Bolzano.

Il mercatino di Trento aprirà invece i battenti il 22 novembre e rimarrà allestito in Piazza Fiera e in Piazza Cesare Battisti fino all’Epifania. E già si preannunciano molte le novità per questa ventunesima edizione: Piazza Dante ospiterà infatti per la prima volta la Piazza dei Bambini, con un albero di Natale illuminato e un’installazione artistica in legno realizzata dagli studenti dell’Istituto d’Arte A. Vittoria e dal CFP Enaip di Villazzano. Il programma per i più piccoli prevederà una ricca agenda di appuntamenti, mentre concerti itineranti allieteranno turisti e cittadini nel centro storico e i cori di montagna si esibiranno nel cortile interno del Palazzo Thun, con le bande musicali di Trento e Innsbruck.

Dormire a Trento, due notti presso il 4 stelle Hotel Buonconsiglio, situato nel centro della città accanto al Duomo e al Castello, costa155 euro a coppia. Tra i più affascinanti (e affollati) della regione si annoverano anche i mercatini di Rovereto (22 gennaio-6 gennaio), allestito in via Roma e nel Bosco delle Meraviglie, dove non mancheranno piccoli bistrot per concedersi una golosa pausa culinaria; quelli di Levico Terme (22 novembre-6 gennaio), situati nello splendido Parco Secolare degli Asburgo (tra i parchi urbani più belli d’Italia, secondo TripAdvisor).

Quelli di Merano poi, organizzati dal 28 novembre al 6 gennaio, sono affiancati alla pista di pattinaggio in Piazza Terme e da concerti natalizi, mentre a quelli di Bressanone (immagine di copertina), allestiti dal 28 novembre al 6 gennaio, è possibile prender parte a numerosi eventi collaterali come cori, mostre, visite guidate nel Duomo e nel Chiostro del comune, che vanta inoltre una tradizione di 800 anni nella produzione di presepi.

Piemonte: Govone e Santa Maria Maggiore

Quelli di Govone e Santa Maria Maggiore sono tra i mercatini di Natale più amati del Piemonte. Il primo, situato sulle colline diLanghe-Roero Monferrato, è organizzato dal 29 novembre al 6 gennaio 2015 con un programma che nella passata edizione ha fatto registrare fino a 50.000 presenze.

A circa due chilometri da Govone si trova il B&B Locanda Marchesi Alfieri, situata nel centro storico di San Martino Alfieri e ospitata in un edificio del XVIII secolo vicino al castello. Soggiornarvi per il week end del 12 dicembre costa 250 euro a coppia.

La magia del Natale va poi in scena nel borgo di Santa Maria Maggiore, nel cuore delle Alpi piemontesi, dal 6 all’8 dicembre, con 200 bancarelle dal tettuccio rosso, considerato tra i mercatini natalizi più grandi d’Italia. Ad accompagnare lo shopping, ci sono le musiche reinterpretate da gruppi alpini e jazz band itineranti. Come da tradizione saranno poi presenti, tra i 190 espositori di artigianato, 10 produttori in rappresentanza dell’eccellenza artigiana del Verbano Cusio Ossola.

A circa 13 chilometri dal boro di Santa Maria Maggiore si trova il 3 stelle Albergo Corono, situato nella centro di Domodossola, a 300 metri dalla stazione. Costa 190 euro per due persone dal 12 al 14 dicembre.

Veneto: Verona e Cortina

Dal 21 novembre al 28 dicembre, Verona, città dell’amore e Patrimonio Unesco, si veste di luci e suoni natalizi che illumineranno l’ingresso della città, proseguendo per le vie del centro fino a giungere nella splendida Piazza Bra, con lo sfondo dell’Arena e di un’imponente stella di Natale che sovrasta la Piazza.

Piazza dei Signori, conosciuta anche come Piazza Dante, ospita poi per il sesto anno consecutivo, le caratteristiche casette in legno del "Christkindlmarkt": circa 60 espositori che propongono prodotti tipici tradizionali artigianali, come addobbi in vetro, legno e ceramica, tante specialità gastronomiche e deliziosi dolci natalizi.

Costa 234 euro a coppia il 3 stelle Hotel Milano per il week end del 12 dicembre, situato a soli 50 metri dall’Arena, mentre a 20 minuti a piedi si raggiunge la stazione ferroviaria.

È invece molto mondano il mercatino di Natale ospitato a Cortina d’Ampezzo dal 1° al 31 dicembre, in Corso Italia, via centrale e pedonale della nota località sciistica, dove troveranno posto i numerosi chalet in legno che serviranno anche la gastronomia locale. Il tutto adornato dalle vette innevate delle Dolomiti veneto. Uno spettacolo imperdibile. A 207 euro per due persone (nel week end del 12 dicembre) è disponibile il 3 stelle Hotel Villa Alpina, situato nel cuore di Cortina, a 500 metri dalle piste sciistiche del Monte Faloria.

Lazio: Greccio

Greccio, borgo nella provincia di Rieti, è noto per aver ospitato il primo presepe del mondo, realizzato da San Francesco d’Assisi nel 1223. Dal 6 dicembre al 6 gennaio, oltre a un presepe vivente tra i più famosi in tutta Italia, il comune organizza anche i classici mercatini di Natale, specializzati nell’arte presepiale. Ma non mancano gli stand gastronomici in strutture chiuse, il Villaggio di Babbo Natale per i più piccoli e le visite guidate nel borgo.

A Greccio, il B&B del Cantico, situato a soli 200 metri dal Santuario del primo Presepe francescano e a cinque minuti dal centro della cittadina, costa 115 euro per due persone, dal 12 al 14 dicembre. Tra gli altri presepi più celebri, poi, si ricordano: Tricase (Lecce), uno dei maggiori d’Italia; Genga (Ancona), il più grande del mondo per estensione, presso le Grotte di Frasassi; Pietralcina (Benevento), tra i più caratteristici, con oltre 25 anni di tradizione alle spalle e 18.000 visitatori durante l’avvento, ambientato nel centro storico, dove nacque Padre Pio; Morcone (Benevento), tra i più affascinanti, dove l’evento viene chiamato “Presepe nel Presepe”, proprio perché la città in sé è un piccolo gioiello.

Le grandi città: Milano, Firenze, Roma e Napoli

Non è un tradizionale mercatino natalizio, ma per i milanesi è ugualmente importante. È la Fiera degli Oh Bej Oh Bej di Milano (5-8 dicembre 2014), uno degli eventi più antichi della città (le sue origini risalgono al 1510) e mercatino pre-natalizio che allieta i visitatori con caldarroste, vino, castagnaccio, vin brulè, oltre alle classiche bancarelle con prodotti di artigianato, antiquariato, libri e dolci.Nel corso dei secoli la fiera ha vissuto importanti traslochi: disposta inizialmente presso Piazza dei Mercanti, fu trasferita nel 1886 nell’affascinante zona adiacente alla Basilica di Sant’Ambrogio, dove vi rimase fino al 2006, anno in cui venne nuovamente spostata, e collocata al Castello Sforzesco. Si segnala poi che il capoluogo lombardo ospiterà dal 28 novembre all’8 dicembre il 19° appuntamento con l’Artigiano in Fiera, presso la Fieramilano di Rho Pero, tutti i giorni dalle 11.00 alle 22.30, con oltre 2.900 espositori provenienti da 113 paesi nel mondo(e l’ingresso è gratuito).

Firenze ospiterà invece due grandi mercati: il Weihnachtsmarkt, il mercato tedesco, presso Piazza Santa Croce dal 3 al 21 dicembre e quello della Fortezza da Basso, tra l’11 e il 14 dicembre, con un’intera sezione dedicata ai più piccoli, tra giochi e laboratori. Con 218 euro a coppia si soggiorna due notti (dal 12 al 14 dicembre) presso il 3 stelle Hotel Bretagna, in un edificio storico nel centro di Firenze, a circa 5 minuti a piedi da Ponte Vecchio e dalla Galleria degli Uffizi.

Il mercatino più famoso di Roma è invece quello allestito presso Piazza Navona dal 1° dicembre al 6 gennaio, organizzato ormai da oltre cent’anni, con bancarelle dagli addobbi tradizionali e stand dove si possono gustare tutti i tipi di dolci, come ciambelle giganti, mele caramellate e carbone zuccherato. Costa 298 euro trascorrere il week end del 12 dicembre presso il 3 stelle Yes Hotel, situato a 200 metri dalla stazione Termini di Roma, mentre il Museo Nazionale Romano dista 5 minuti a piedi.

Infine a Napoli, più che un mercato temporaneo, si trova un’intera via dedicata al Natale, quella di San Gregorio Armeno, con le botteghe dei maestri artigiani specializzate nella realizzazione dei caratteristici presepi.
Dormire al 3 stelle Hotel Piazza Bellini, nel centro storico di Napoli, a 300 metri dalla stazione della metropolitana Museo, e ospitato in un edificio del XVI secolo, costa 234 euro a coppia, nel week end del 12 dicembre.

© Of-Osservatorio finanziario riproduzione riservata

StrumentiFoto, Video,
Cartine, Street View

La Cartina interattiva. I Video. Le Foto. La Street View, per essere già lì, nei luoghi e per gli Eventi in cui si parla nell'articolo.

Cartina

Foto/Video

Street View