logo-mini

Lonely Planet Best in Travel 2015/I 10 migliori Paesi da visitare il prossimo anno

SOMMARIO

Ci sono Singapore e la Namibia che il prossimo anno festeggeranno anniversari importanti. Altri paesi, come le Filippine e il Congo, che stanno promuovendo l’immagine delle loro terre. E altri ancora, come Serbia e Saint Lucia, da esplorare subito, prima che diventino troppo turistici. Ecco le 10 nazioni da visitare nel 2015. Consigliate da Lonely Planet

Banner 300x250

Offerte Speciali
Amazon per Oftravel









Lonely Planet Best in Travel 2015/I 10 migliori Paesi da visitare il prossimo anno

Leggi anche:
Lonely Planet Best in Travel 2015/Le 10 migliori regioni da visitare il prossimo anno
Lonely Planet Best in Travel 2015/Le 10 migliori città da visitare il prossimo anno

Ogni anno Lonely Planet, casa editrice australiana che firma le guide turistiche più conosciute al mondo, analizza opinioni e raccomandazioni sulle migliori destinazioni da visitare. Da questo lavoro di studio e confronti nasce il Lonely Planet Best in Travel 2015, che comprende il meglio per il prossimo anno nel campo dei viaggi. Ovvero: trenta destinazioni per 30 vacanze fuori dal comune. Sono i 10 Paesi, le 10 regioni e le 10 città da visitare subito.

Of parte dagli stati e dai (buoni) motivi che li hanno fatti rientrare nell’ambita classifica: anniversari speciali, grandiosi progetti, lavori di recupero, nuove politiche per attirare il turismo internazionale e avvenimenti storici che daranno svolte decisive. E ancora: destinazioni emergenti e altre che rimarranno semi-sconosciute ancora per poco. Ecco la classifica dei 10 paesi imperdibili per il 2015.

1. Singapore

Risale al 1965 l’anno dell’agognata indipendenza e nel 2015 Singapore festeggerà il suo primo cinquantesimo. E numerosi progetti, più o meno recenti, stanno rendendo (e renderanno) il viaggio ancora più significativo. Oltre a ben 12 linee metropolitane in costruzione, ci sono Marina Bay Sands, l’incredibile complesso a forma di nave, terzo resort-casinò più grande al mondo; l’eco-parco Gardens by the Bay, il nuovo quartiere dei divertimenti; la National Art Gallery e il Singapore Sports Hub che ospiterà la ventottesima edizione dei giochi asiatici.

2. Namibia

È la Namibia la seconda meta secondo Lonely Planet che l’anno prossimo festeggerà il 25° anniversario dell’indipendenza. È inoltre il primo paese africano ad aver inserito nella sua costituzione la tutela ambientale, cosa che induce le comunità locali a dare il proprio contributo per la protezione dell’ambiente, in cambio che i proventi del turismo vengano distribuiti nel modo più equo possibile. I successi di questo stato sono ancora poco conosciuti: occorre quindi affrettarsi per visitarla, consiglia la casa editrice australiana, prima che diventi una meta troppo battuta.

3. Lituania

Dal 1° gennaio 2015, anche in Lituania entrerà in vigore l’euro, aspetto che probabilmente renderà più semplice e agevole il viaggio dei turisti stranieri. Inoltre qui, nella Penisola Curlandese, si trova la più grande estensione di dune mobili d’Europa, che costeggia l’area di spiagge che giunge fino in Russia. Imperdibile poi il centro storico barocco più grande dell’Europa del nord, Vilnius, secondo sito Unesco del paese.

4. Nicaragua

Lonely Planet la segnala come una delle destinazioni emergenti dell’ecoturismo del lusso, dopo che, nel 2013, due resort a cinque stelle hanno aperto i battenti: il Mukul (immagine sopra) seguito a breve distanza dal Yemaya Island Hideaway and Spa. Ma non solo. Il paese latinoamericano sembrerebbe affermarsi anche come nuova meta gastronomica, grazie a raffinati ristoranti, entrati già nei cuori degli amanti della buona cucina.

5. Irlanda

Non solo cottage, tradizioni, musica e natura. A far rientrare l’Irlanda nella top ten delle migliori destinazioni per il prossimo anno sarebbe la Wild Atlantic Way, una strada panoramica che dovrebbe aprire proprio nel 2015 e che correrà lungo tutta la costa occidentale, da Donegal e Cork.

6. Repubblica del Congo

Sembrerebbe sulla soglia di una nuova era, il Congo, che dopo anni turbolenti, vede il proprio governo impegnato ad avviare lavori di recupero nei vecchi parchi nazionali, crearvi nuove aree protette e modernizzare le infrastrutture turistiche. Una scommessa che potrebbe vedere la sua conferma già dal prossimo anno.

7. Serbia

Questo è uno di quei casi in cui Lonely Planet consiglia ai lettori di organizzare un viaggio il prossimo anno prima che sia troppo tardi. In che senso? Nel 2015 la Serbia si gioca l’entrata nell’Unione Europea. In caso di esito positivo, si verificheranno grandi cambiamenti che potrebbero tradursi in una nuova grande ondata di turismo. E se ciò andrà sicuramente a giovare l’economia locale, potrebbe rappresentare un’esperienza un po’ meno autentica e più commerciale per i turisti. Il futuro imminente è quindi il momento migliore per organizzare un viaggio esplorativo. E i motivi per farlo sono tantissimi: l’Exit Festival (che si svolge ogni anno a luglio nella fortezza di Novi Sad) detiene il titolo di miglior festival europeo, mentre Belgrado vive un momento di rinnovata vivacità e viene associata a mete come Berlino. E l’offerta ricreativa è davvero ampia: dalle piste da sci a Kopaonik ai bagni termali a Vrnjacka Banja, passando dal rafting sulla Drina. E, per il momento, i prezzi sono ancora molto vantaggiosi.

8. Filippine

Un’altra scommessa di Lonely Planet: il 2015 potrebbe essere l’anno di svolta per le Filippine (immagine di copertina). Non solo perché la Philippine Airlines ha ottenuto l’autorizzazione a effettuare voli diretti per Europa, America e Australia, ma anche perché il governo si sta impegnando per promuovere l’immagine del suo arcipelago. Che potrebbe attirare specialmente i più giovani: oltre alle 7.100 isole dai litorali straordinari, le città offrono una vita notturna davvero ricca, con concerti, live, eventi gastronomici, festival e feste in strada.

9. Saint Lucia

Si trova tra il Mar dei Caraibi orientale e l'Oceano Atlantico; rientra nelle Piccole Antille, a nord delle isole di Saint Vincent e Grenadine e a sud di Martinica. Di quale paese stiamo parlando? È Saint Lucia, un angolo di paradiso da scoprire, dice Lonely Planet, prima che diventi troppo famoso. E in effetti il luogo è davvero da cartolina: spiagge dorate, montagne coperte da una vegetazione lussureggiante, fondali strepitosi, affascinanti passeggiate e un vulcano che si raggiunge in auto. Con un interesse naturalistico notevole: qui gli amanti degli animali possono nuotare con i delfini oppure osservare le tartarughe marine depositare le loro uova, mentre i più spericolati possono scalare i monti Pitons e immergersi nelle pareti di corallo.

10. Marocco

I voli low cost stanno rendendo spiagge, montagne e palme del Marocco più vicine all'Europa. L'atmosfera suggestiva del paese è rimasta intatta, i viaggiatori possono ammirare i paesaggi unici e conoscere la cultura berbera, senza rinunciare a soluzioni confortevoli ed eleganti.

© Of-Osservatorio finanziario riproduzione riservata

StrumentiFoto, Video,
Cartine, Street View

La Cartina interattiva. I Video. Le Foto. La Street View, per essere già lì, nei luoghi e per gli Eventi in cui si parla nell'articolo.

Cartina

Foto/Video

Street View