logo-mini

Viaggi di gusto: i dieci ristoranti più votati dal web/1

SOMMARIO

Il ristorante italiano più acclamato su TripAdvisor è pugliese, ha una squadra di giovani talenti e prevede prezzi abbordabili se paragonati ad altri prestigiosi ristoranti. Ma nella lotta culinaria, a spuntarla è il centro Italia con ben cinque vittorie tra Marche, Lazio e Toscana. Ecco quali sono i primi cinque nomi, con un locale, al secondo posto, notato anche dal Wall Street Journal già tre anni fa…

Banner 300x250

Offerte Speciali
Amazon per Oftravel









Viaggi di gusto: i dieci ristoranti più votati dal web/1

Leggi anche:
Viaggi di gusto: i dieci ristoranti più votati dal web/2

Con l’anno agli sgoccioli è tempo di fare i primi bilanci. Anche per TripAdvisor, il colosso del web da 260 milioni di visitatori unici ogni mese e oltre 200 milioni di opinioni, che negli ultimi mesi ha stilato i classici Travellers’ Choice 2014, decretando i vincitori (in base alle recensioni raccolte) in nove diverse categorie: hotel, resort, hotel con servizio eccezionale, destinazioni, destinazioni emergenti, spiagge, isole, attrazioni e ristoranti.

E quale classifica poteva suscitare maggiore interesse per noi italiani se non quella dedicata al mangiar bene? Quest’anno, poi, non sono mancate le novità, con ben otto nuovi nomi all’interno della graduatoria che vedono (nuovamente) il dominio delle regioni centrali, dove trionfano ben cinque locali. Quattro invece per il Nord e un solo nome per il Sud che si prende però la posizione più alta, conquistando il primo gradino del podio.

Primo classificato

Il ristorante in questione è il Quintessenza di Trani (Puglia, provincia di Barletta-Andria-Trani) che delle 549 recensioni raccolte, il 90% di queste gli ha assegnato il massimo punteggio, mentre un solo utente lo ha recensito come pessimo (il punteggio più basso). A farlo trionfare, oltre a una qualità altissima nelle materie prime e a una cura maniacale nella presentazione dei piatti, anche il suo staff sempre cordiale e disponibile, l’ottimo rapporto qualità/prezzo e lo stile fresco e contemporaneo degli arredi.

I piatti della cucina dello chef Stefano Gennaro (che gestisce il locale con i fratelli Domenico e Saverio) propongono una rivisitazione delle ricette mediterranee, seguendo la stagionalità degli ingredienti offerti dal territorio. I clienti possono scegliere tra tre menu degustazione a 30, 38 o 55 euro (carne, pesce e 7 portate a mano libera dello chef), mentre dal menu à la carte si possono ordinare antipasti tra i 9 e gli 11 euro (come le ostriche del Golfo di Manfredonia); primi tra gli 11 e i 14; secondi di pesce tra i 9 e i 19 (come il tonno rosso di Carloforte servito con soia e funghi cardoncelli), secondi di carne a 16 e 20 euro e dolci a 5 euro. Il servizio e il coperto sono già inclusi.

Se si desidera pernottare nella zona, a meno di un chilometro dal Quintessenza si trova il 4 stelle Mare Resort (tra i più consigliati su Booking per la città di Trani), ospitato all’interno del Palazzo Telesio, edificio del XVIII secolo. Il costo è di 220 euro a coppia, dal 2 al 4 gennaio.

Secondo classificato

C’è chi lo definisce il “paradiso culinario”, il ristorante Madonnina del Pescatore di Moreno Cedroni, chef classe 1964 che ha conquistato due stelle Michelin. Il locale, ubicato a Senigallia (provincia di Ancona) e secondo nella graduatoria, è stato recensito su TripAdvisor 436 volte, 367 con massimo punteggio. E, conoscendo la fama che si porta dietro, non è difficile capirne il perché: nel 2011 il Wall Street Journal lo inserisce infatti tra i primi 10 ristoranti di pesce in Europa. La cucina è quindi principalmente di mare, abbinata alla fantasia dello chef, celebre, ad esempio, per aver studiato e reinterpretato il sushi giapponese, proponendolo nella sua variante di “Susci”. Tre i menu fissi proposti: uno a 90 euro che include 8 portate a base di pesce (tra cui una lasagna ai frutti di mare); uno a 60 euro proposto solo a pranzo (esclusi sabati e festivi) che cambia ogni giorno e un terzo a 130 euro con 11 portate che alterna mare e terra. À la carte antipasti e primi costano sui 25 euro, sui 45 i secondi.

Per dormire in zona si può scegliere il 4 stelle Senbhotel (distante circa 6 chilometri), un 4 stelle in sconto del 56% su Booking, a 5 km dalla spiaggia di Senigallia. Costa 97 euro per due persone, prenotarlo dal 2 al 4 gennaio.

Terzo classificato

Ha raccolto 881 recensioni, di cui 644 gli hanno assegnato il punteggio più alto, mentre solo 5 lo hanno giudicato come pessimo. C’è chi lo definisce come il più bel posto dove pranzare o cenare a Venezia, il ristorante Riviera che gode di una splendida vista sul Canale della Giudecca, mentre mangiare costa tra i 50 e i 120 euro, secondo le rilevazioni di TripAdvisor.

Le recensioni lo descrivono come un locale elegante e curato che propone una cucina raffinata.

Consigliatissimo durante le giornate di sole perché ai clienti viene data la possibilità di mangiare all’aperto, sottolineando però che non è adatto a una cena low cost. Nonostante questo i prezzi sono giustificati e il rapporto qualità/prezzo è onesto.

Nelle immediate vicinanze del locale si trova il 4 stelle Hotel San Sebastiano Garden che costa, su Booking, 209 euro dal 2 al 4 gennaio. La struttura si trova all’interno di un edificio del XV secolo, a due minuti a piedi dalla fermata del vaporetto San Basilio, con collegamenti con Piazza San Marco.

Quarto classificato

Ecco poi una conferma che arriva dallo scorso anno: è il ristorante Esplanade di Desenzano del Garda (immagine di copertina) che sale di ben cinque posizioni rispetto alla classifica del 2013. A far guadagnare punti al ristorante stellato, che ha raccolto 425 recensioni di cui 337 con massimo voto, è la splendida location.

Come si evince dalle numerose recensioni, la cura dei dettagli, l’arredo e la vista sul lago, contribuiscono a creare un’atmosfera speciale e romantica, in un ambiente raccolto e raffinato. Ancora di più durante la bella stagione, quando i clienti possono cenare sul pontile privato, circondati dal panorama suggestivo del lago. Ma veniamo ai piatti, quelli proposti dallo chef stellato Massimo Fezzardi. È possibile scegliere tra due menu fissi a 75 e 100 euro, a cinque e otto portate, il primo tutto dedicato a piatti di carne, mentre il secondo fa un mix, tra aragosta, gamberi, anatra e coniglio. À la carte gli antipasti partono dai 18 euro (e arrivano ai 50), tra i 25 e i 30 euro i primi, 30-50 i secondi di pesce e 30-40 i secondi di carne.

E sono proprio i prezzi a causare qualche (sporadica) lamentela, considerando specialmente eccessivi gli 8 euro di coperto. Completa il quadro uno staff che crea valore aggiunto, sempre disponibile ed efficiente.

A un chilometro dal ristorante si trova il 3 stelle Hotel Nazionale che costa 240 euro dal 2 al 4 gennaio. L’hotel, ristrutturato di recente, si trova a 5 minuti a piedi dalla riva del lago e a due passi dal centro del paese.

Quinto classificato

“Il locale è sulla spiaggia. Mentre mangi senti il rumore del mare… e che dire… non ho parole per descrivere il cibo, se non sublime”. Inizia così una delle 381 recensioni che hanno riguardato La Pineta (quinta in classifica), ristorante ubicato a Marina di Bibbona (provincia di Livorno) che propone specialità di pesce, alle redini del bravissimo Luciano Zazzeri (una stella Michelin). Il ristorante nasce nel 1964 come un piccolo stabilimento balneare di 12 ombrelloni, con mamma, nonna e zia ai fornelli. Negli anni inizia ad essere frequentato da famiglie di spicco, come quella dei Della Gherardesca e i loro importanti ospiti, accrescendo così la sua popolarità.

Oggi ai clienti vengono serviti 2 menu degustazione a 75 e 70 euro entrambi a base di pesce, mentre à la carte gli antipasti costano dai 18 (le ostriche) ai 30 euro (il misto crudo di mare); 20 euro tutti i primi (tra cui ravioli di baccalà con bottarga di muggine); dai 22 ai 40 i secondi e dai 5 ai 10 i dolci. Leggendo le recensioni si evince che l’ambiente è curato ma non eccessivamente formale, tanto che a prendere le ordinazioni c’è anche lo chef in persona.

Nelle vicinanze si trova il 4 stelle Hotel Marinetta, immerso in un parco mediterraneo di 3 ettari. Dal 2 al 4 gennaio costa 204 euro a coppia. Si trova a 200 metri dalla spiaggia privata bandiera blu e dispone di un nuovo centro benessere, Marinetta Wellness, con vasca idromassaggio, docce emozionali, sauna e massaggi.

© Of-Osservatorio finanziario riproduzione riservata

StrumentiFoto, Video,
Cartine, Street View

La Cartina interattiva. I Video. Le Foto. La Street View, per essere già lì, nei luoghi e per gli Eventi in cui si parla nell'articolo.

Cartina

Foto/Video

Street View