logo-mini

I colori dell’autunno in città: i 10 parchi urbani più belli d’Italia/1a parte

SOMMARIO

Per molti è la stagione più malinconica, per altri la più magica. L’estate è ormai agli sgoccioli e per organizzare i prossimi week end all’insegna della natura e dell’aria aperta, ecco un’idea settembrina. Andare alla ricerca dei parchi cittadini più belli. Quelli votati dalla folta community di TripAdvisor e entrati nella classifica dei 10 imperdibili. Ecco chi occupa le prime 5 posizioni

Banner 300x250

Offerte Speciali
Amazon per Oftravel









I colori dell’autunno in città: i 10 parchi urbani più belli d’Italia/1a parte

Leggi anche:
I colori dell’autunno in città: i 10 parchi urbani più belli d’Italia /2a parte

In America lo chiamano foliage, ed è una vera e propria attrazione (e risorsa) turistica. Osservare come boschi e foreste mutano colori e sfumature, è diventato per molti motivo di viaggio.
Anche in Italia, che certo non manca per bellezze paesaggistiche. Ma se si è a corto di idee, TripAdvisor viene in aiuto con la graduatoria dei parchi urbani più belli del Paese, quelli che si sono guadagnati un posto nella Travellers’ Choice 2014, la classifica firmata dalla community che racchiude luoghi, locali e destinazioni più votati dell’anno.
Of ha approfondito ogni sito, scoprendo cosa c’è dietro alle recensioni entusiaste e gli alti punteggi. E affiancando, ad ognuno di essi, la tariffa dell’hotel della zona.
Ecco i parchi più belli dove puntare la fotocamera.

1. Parco del Valentino, Torino

TripAdvisor non ha dubbi. È di Torino il parco più amato d’Italia (immagine di copertina), fra il ponte monumentale Re Umberto I e il ponte Principessa Isabella, che ospitò le grandi Esposizioni Internazionali del 1884, 1898, 1902, 1911 e del 1928 e che, al suo interno, contiene il castello e il borgo medievale. Le origini del castello risalgono al 1564, quando venne acquistato da Emanuele Filiberto di Savoia, mentre il borgo venne ricostruito nel 1884 da un antico scorcio del ‘400 mantenendone intatti i caratteri architettonici e stilistici.

Nel parco, che gli users di TripAdvisor descrivono come «un giardino pieno di pace» e «un magico paradiso in città», sono state organizzate nel corso degli anni, numerose mostre floreali, di cui restano a ricordo il Giardino roccioso e il Giardino montano. Da vedere la fontana del Ceppi, costruita nel 1898, ampia vasca rococò, circondata da dodici statue rappresentanti i mesi dell’anno.

Si affaccia sul verde del Parco del Valentino, Hotel Principe di Torino, 4 stelle, adagiato sulla riva destra del fiume Po. Costa 198 euro la camera matrimoniale, prenotando su Booking per il week end del19 settembre.

2. Giardino della Villa Comunale, Taormina

Gli utenti di TripAdvisor lo definiscono un «paradiso che toglie il fiato», «suggestivo e rilassante», con «un panorama meraviglioso». Appartenne, fino al 1922, a Lady Florence Trevelyan, nobildonna inglese e cugina della regina Vittoria, che lo fece realizzare come un tipico giardino all’inglese con varie piante rare e in cui vi furono edificate particolari costruzioni dallo stile orientale, chiamate appunto “victorian follies”.
All’interno del parco, che si trova a due passi dal Teatro Greco, si può passeggiare in tutta tranquillità tra i suoi olivi, cedri, carrubi e Cercis Siliquastrum, trovare un po’ di relax tra i suoi sentieri ombrosi, ammirare le statue, e godere di una vista splendida sul mare e sull’Etna, considerata da molti come il punto forte di questo parco.

Tra i personaggi che la nobildonna ospitò nella sua villa, compaiono i nomi più illustri di quel tempo: dal Kaiser Guglielmo II di Germania, allo Zar Nicola II, fino a Edoardo VII, Vittorio Emanuele III, Amelia d’Orléans, Oscar Wilde, Nietzsche e Gabriele D’Annunzio.

Si trova nelle immediate vicinanze del celebre parco, Hotel Monte Tauro, 4 stelle, a 150 metri dall’affollato Corso Umberto I e con vista panoramica sulla Baia di Naxos. Salato il conto: 637 euro prenotando su Booking una camera matrimoniale con terrazzo vista mare, nel week end dal 26 al 28 settembre.

3. Parco di Monza

È lombardo il terzo parco urbano più amato d’Italia, il Parco di Monza che, con i suoi 688 ettari di verde, si inserisce tra i maggiori parchi storici europei e, con i Giardini Reali, assume un importante valore paesaggistico, incluso nel più ampio Parco Regionale della Valle del Lambro. L’Autodromo Nazionale di Monza, uno dei maggiori circuiti automobilistici al mondo, dal 1922, si trova all’interno del parco.
Gli iscritti al portale lo definiscono «una risorsa a due passi dalla città per gli amanti della natura», «il parco con la P maiuscola», sottolineandone l’importanza storica: il parco fu infatti costruito con decreto napoleonico nel 1805, come estensione ai già presenti Giardini Reali. Nonostante abbia perso gran parte dell’originaria fauna, riesce comunque a contenere una buona varietà arborea, che vede diffusi il carpino bianco, l’ippocastano, il liriodendro, varie specie di platano, il ciliegio selvatico, il tiglio, il biancospino; mentre per quanto riguarda la fauna, oltre alle specie allevate come i bovini, vivono liberamente scoiattoli, lepri, talpe, volpi, conigli selvatici, ricci, diverse specie di uccelli come il picchio, la civetta e il germano reale, rane, ramarri, rospi, carpe e cavedani.

196 euro per il week end del 26 settembre, prenotando su Booking, per soggiornare al 4 stelle AS Hotel Monza, a 3 chilometri dal parco, con una buona posizione anche per raggiungere Milano.

4. Colle del Gianicolo, Roma

«Il punto ideale per ammirare Roma dall’alto» e «uno dei migliori posti dove trovare un po’ di tranquillità in città». È così che gli utenti di TripAdvisor definiscono il Colle del Gianicolo, che perde il podio per una sola posizione. E in effetti, il luogo regala uno dei panorami più suggestivi sul centro storico della capitale , costituito da due ampi viali alberati che costeggiano la Villa Aurelia, per poi riunirsi nel piazzale Garibaldi e proseguire verso la Chiesa di Sant’Onofrio. In occasione del 150° anniversario dell’Unità d’Italia, avvenuto tre anni fa, sono stati restaurati alcuni dei numerosi monumenti inseriti al suo interno, tra cui quello dedicato a Giuseppe Garibaldi e ad Anita Garibaldi, il Faro degli Italiani e gli 84 busti degli eroi garibaldini e le quattro stele dedicate ai combattenti per la Repubblica romana.

Vanta una terrazza all'ultimo piano con vista sul Vaticano e sulla Basilica di San Pietro, Grand Hotel Gianicolo, 4 stelle, a 500 metri dal Colle e a 10 minuti da Trastevere. Al suo interno ospita anche una piscina e due giardini. Costo: 697 euro a coppia dal 26 al 28 settembre.

5. Villa Doria Pamphilj, Roma

È il più ampio parco romano, in origine una tenuta di campagna di una famiglia aristocratica della città ,con circa 180 ettari di superficie che includono inoltre la sede ufficiale di rappresentanza del Governo italiano. La villa è divisa in tre parti: la pars urbana comprendente il palazzo e i giardini, la pars fructuaria, che include la pineta, e la pars rustica, ovvero la tenuta agricola. Nel 1849 fece da cornice ad una delle più cruente battaglie per la difesa della Repubblica Romana, quando cioè le truppe di Napoleone III occuparono la zona, e i garibaldini tentarono invano di cacciarle. Nel 1856 venne unita alla vicina villa Corsini, creando una grande azienda agricola.

Si trova nelle immediate vicinanze di Villa Doria Pamphilj, il 4 stelle AtaHotel Villa Pamphili, struttura che dispone di 247 camere di diverse tipologie, arredate elegantemente con vista parco o piscina e che costa 275 euro dal 26 al 28 settembre, prenotando su Booking.

© Of-Osservatorio finanziario riproduzione riservata

StrumentiFoto, Video,
Cartine, Street View

La Cartina interattiva. I Video. Le Foto. La Street View, per essere già lì, nei luoghi e per gli Eventi in cui si parla nell'articolo.

Cartina

Foto/Video

Street View