logo-mini

Luglio in Spagna: gli affari migliori si fanno adesso

SOMMARIO

Prenotare un volo per la Spagna 6/7 settimane prima della partenza, consente un risparmio del 41%. A svelarlo è Skyscanner che ha condotto una ricerca sul periodo migliore per pianificare le vacanze estive. Ecco le tariffe più convenienti verso cinque turistiche destinazioni spagnole, partendo esattamente tra 7 settimane. Qualche esempio? 64 euro il volo a/r da Roma a Minorca con Vueling Airlines, 97 per Maiorca con easyJet e 202 per Tenerife con Swiss

Banner 300x250

Offerte Speciali
Amazon per Oftravel









Luglio in Spagna: gli affari migliori si fanno adesso

Leggi anche:
Malta, Grecia, Croazia e Turchia: prenotare adesso la vacanza di luglio costa meno

Acquistare il volo con largo anticipo o affidarsi alle offerte dell’ultimo momento? Quando si parla di prenotare le vacanze, il 73% degli italiani sbaglia e si perde gli affari migliori. Quanto prima bisogna muoversi? Qual è il periodo che garantisce il risparmio maggiore?
La risposta arriva da Skyscanner, portale da 25 milioni di visitatori unici al mese che confronta i voli di oltre 1.000 compagnie aeree, attraverso un’indagine che prende in esame i biglietti acquistati dai suoi utenti negli ultimi tre anni a livello globale.

Ebbene, la risposta, per i viaggiatori italiani, è: 7 settimane prima della partenza. Poco meno di due mesi. Prenotando con questo anticipo si ha un risparmio del 13% rispetto al prezzo medio del biglietto, mentre bloccare un volo 21 settimane prima (cinque mesi abbondanti) comporta la tariffa più alta.

La regola delle 7 settimane vale generalmente per tutte le tratte di medio raggio, con alcune distinzioni. Mentre per Regno Unito, Spagna e Grecia bastano tra le 6 e le 7 settimane (con un risparmio al 43%, 41% e 34%), Francia e Portogallo, nonostante la vicinanza con i paesi citati, ne richiedono ben 14 e 18, consentendo in questo modo di guadagnare 123 e 85 euro. I suggerimenti appaiono diversi per quelle tratte di lungo raggio, dove il last minute non sembra essere la scelta vincente: prenotare un volo per gli Stati Uniti 18 settimane prima permette di acquistare il biglietto più economico (risparmiando il 22%, ovvero 195 euro), mentre se si sogna la Thailandia è bene muoversi con 20 settimane di anticipo.

Infine, ma questa è una notizia di quattro anni fa, c’è chi addirittura ha cercato di svelare il momento migliore per prenotare le vacanze attraverso un’equazione matematica. Si tratta dell’economista giapponese Makoto Watanabe, il quale, dopo conti complessi, arrivò a calcolare 8 settimane di anticipo.

Of ha scelto cinque popolari mete spagnole, prendendo in considerazione i voli della prima settimana di luglio (per la regola delle 7 settimane), ipotizzando una vacanza dal 1° al 14. I prezzi sono quelli segnalati da Skyscanner in data 8 maggio 2014, prenotando per due persone, e potrebbero subire modifiche (in meglio o in peggio) nei prossimi giorni.

In Europa, la Spagna, è la meta che riscuote più successo, davanti a Francia e Italia, e per la prossima stagione estiva si prevede un ulteriore incremento del 5%. Merito soprattutto di splendide destinazioni, come Canarie, Baleari, Andalusia e Catalogna.

Tenerife



L’isola più grande dell’arcipelago delle Canarie, nasconde bellezze storiche e paesaggistiche. Santa Cruz de Tenerife, la principale città, è un susseguirsi di ampi viali, piazze e palazzi, distante pochi chilometri dal sito Unesco San Cristóbal de La Laguna, prima città coloniale spagnola non fortificata, la cui struttura venne seguita per molte altre colonie in America. Imperdibile poi una visita al Parco Nazionale del Teide, bene protetto Unesco dal 2007, il più antico delle Canarie. Innumerevoli infine le spiagge che meritano un bagno: Playa de las Americas, Los Cristianos, El Medano, Playa de las Teresitas, El Bolluno e Playa San Marco.

Guarda il video con splendidi immagini di Tenerife
Volare a Tenerife nel mese di luglio, dal 1° al 14, costa 202 euro da Fiumicino (Swiss), 333 da Bologna (Alitalia), 345 da Milano Malpensa (Vueling Airlines) e 385 da Venezia (Vueling Airlines).

Gran Canaria



La chiamano “continente in miniatura” per la vastità di paesaggi che è in grado di offrire ai suoi visitatori (inoltre quasi la metà del territorio di quest’isola è stata dichiarata dall’Unesco Riserva della biosfera, qualificazione per proteggere l’ambiente). Ci sono i grandi parchi e le riserve naturali, come il Palmitos Park; le splendide aree balneari, come quella di Maspalomas (tra le più turistiche, foto in alto), incorniciata tra le dune del Sahara; cultura e archeologia, tra cui il Museo e Parco Archeologico Grotta Pintada, una testimonianza sulla vita degli antichi abitanti dell’isola. Piccola curiosità: la città di Las Palmas, nella parte nord orientale dell’isola, è considerata dal dipartimento meteo della Syracuse University (Usa), come il luogo con il clima migliore del mondo: 17° in inverno e 25° in estate.

Ecco alcuni dei voli che Skyscanner segnala, per il periodo tra il 1° e il 14 luglio: 289 euro a/r partendo da Firenze (Swiss), 293 da Linate (Alitalia), 325 da Bologna (Vueling Airlines) e 338 da Napoli (Alitalia).

Lanzarote



Oltre a magnifiche spiagge, come Playa Papagayo e Playa Quemada, Lanzarote, la più orientale delle Isole Canarie, è anche meta di interesse naturalistico, grazie al Parque Nacional de Timanfaya (che ospita le celebri Montagne di fuoco), Cueva de los verdes (con le sue grotte sotterranee), Ruta de los Volcanes e Los Hervideros. Arrecife, la capitale, ospita il Castello de San Gabriel, costruito per scopi difensivi, dove si trova al suo interno il Museo di Arte Contemporanea, da cui a 9 chilometri di distanza si trova Costa Teguise, caratterizzata da piccole cave e casette bianche e basse.

Guarda il video sulle bellezze di Lanzarote


Fare rotta su Lanzarote, dal 1° al 14 luglio, costa 323 euro partendo dall’aeroporto di Bologna (Ryanair, Iberia), 329 da Milano Linate (Iberia) e 524 da Firenze Peretola (Iberia). Maiorca



Durante i mesi estivi viene letteralmente presa d’assalto, e in effetti non è difficile capirne il perché. La più grande delle isole Baleari offre davvero tutto. Esperienze suggestive, tra cui l’esplorazione delle numerose grotte (quella del Drago è la più nota), e citta storiche e vivaci, come il capoluogo Palma di Maiorca, fondata dai romani nel 123 a.C. Ma anche tante aree incontaminate: l’arcipelago di Cabrera, con un fondale marino unico e il Parco naturale di Mondragò, che ingloba spiagge e pinete bellissime. Dove fare il bagno? Segnarsi i nomi di Es Trenc, 3 km di sabbia bianca, Es Pregons Grans ed Es Pregons Petits, due lingue di sabbia raggiungibili anche a piedi, Cala Figuera, circondata da falesie a picco sul mare e S’Arenal de Sa Rapita, amata da chi pratica windsurf.

Guarda il video sulla Grotte del Drago di Maiorca


Piuttosto contenuti i prezzi per volare a Maiorca. Dal 1° al 14 luglio ne bastano 97 dall’aeroporto di Fiumicino (easyJet), 118 da Malpensa (easyJet), 194 da Palermo (Vueling Airlines) e 228 da Genova (Iberia).

Minorca



È stata dichiarata dall’Unesco Riserva della Biosfera e oggi, l’isola, conserva i resti delle popolazioni che nel corso dei secoli l’hanno abitata: romani, greci, cartaginesi, inglesi e arabi. Mare e natura sono le due maggiori attrazioni di Minorca (foto di copertina): a nord la costa è selvaggia e frastagliata, con spiagge brune e una scarna vegetazione, mentre a sud diventa più regolare, con baie e pinete. Tra le spiagge più belle spiccano Son Saura e Son Bou, con fondali turchesi e sabbia bianca. Da visitare anche la capitale Mahon, con chiesa gotica, Ciutadella, l’antica capitale con architetture arabe e medievali, e Fornells, tipico villaggio di pescatori, famoso per la pesca di aragoste. Infine, tra le bellezze paesaggistiche e naturali, si distinguono il Parco S’Albufera des Grau, il Monte Toro e Es Pinaret, il luogo ideale per concedersi lunghe passeggiate nei boschi.

Ecco alcune tariffe in partenza a luglio (1-14): 64 euro da Roma Fiumicino (Vueling Airlines), 168 da Malpensa, 210 da Bologna (Vueling Airlines), 262 da Venezia (Vueling), 234 da Pisa (Vueling) e ben 672 da Linate (British Airways, Iberia).

© Of-Osservatorio finanziario riproduzione riservata