logo-mini

10 mete per sognare l’impossibile/1° parte

SOMMARIO

Quali viaggi immaginare (organizzare) nel 2014? Per chi è a corto di idee, il New York Times ha segnalato le 52 mete del momento, che, per diversi motivi, meritano di essere conosciute. Tra terre selvagge, paradisi terrestri e grandi metropoli (oltreoceano), tra le prime cinque destinazioni compare anche una meta “a due passi” dall’Italia…

Banner 300x250

Offerte Speciali
Amazon per Oftravel









10 mete per sognare l’impossibile/1° parte

Leggi anche:
Viaggi. 10 mete per sognare l’impossibile/2° parte

Come da tradizione anche per il nuovo anno, il New York Times ha segnalato i 52 luoghi imperdibili da visitare nel 2014.

Recarsi in tutte queste mete in 365 giorni, è altamente improbabile, e a malincuore non può che rimanere un sogno irrealizzabile, ma può essere uno stimolo e un aiuto in più (oltre che pura curiosità) nella scelta delle prossime vacanze estive.
Praticamente assente dalla classifica l’Italia, con la sola presenza del Vaticano (al 24° posto), mentre invece spopolano le città statunitensi (tra cui Los Angeles in quinta posizione, Nashville in quindicesima, Tahoe in ventunesima, Aspen in ventinovesima, Indianapolis in trentaquattresima, Atlanta in quarantesima).

Chi invece ha deciso di includere il bel Paese nella top 20 dei viaggi più belli del 2014 è il National Geographic, che ha collocato la Puglia in quarta posizione. Meglio del Canada, dell’India e dell’Argentina: un trionfo tricolore dietro solo a Ruanda (con il Nyungwe Forest National Park), Australia (per le regioni del nord) e New Orleans (Lousiana, USA).

Nella lista del NY Times non mancano ovviamente mete europee, come Francoforte, Atene, e Vienna, tra le più note, ma anche località meno turistiche, come la svedese Umea, Capitale della Cultura 2014, collegata a Stoccolma grazie a una linea ad alta velocità; la danese Elsinore, dove ha aperto di recente il Museo Marittimo disegnato dallo studio di architettura BIG (Bjarke Ingels Group) o ancora la culinaria Cartmel (Inghilterra) e la selvaggia Islanda.

Queste, nell’ordine designato dal New York Times, sono le prime cinque mete, a cui Of ha aggiunto le offerte dei voli più convenienti operati durante la stagione estiva (i prezzi riportati sono quelli attuali e comprendono andata/ritorno).

A proposito di prenotazioni, Skyscanner, il portale che confronta i voli low cost di 1.000 compagnie aeree, utilizzato da 20 milioni di utenti, ha recentemente pubblicato un’indagine che risponde alla fatidica domanda: “Quando conviene maggiormente prenotare un volo?”. E la risposta per i viaggiatori italiani, analizzando le milioni di prenotazioni effettuate, è stata: 7 settimane prima, consentendo un risparmio di circa il 13% rispetto al prezzo medio del biglietto. Mentre negli altri Paesi europei, è possibile acquistare con 2-4 settimane di anticipo. Inoltre, agosto risulta essere il mese più caro per quasi tutte le mete più popolari, a differenza dell’America, maggiormente salata a luglio. Maggio è, mediamente, il mese più vantaggioso per viaggiare dall’Italia, mentre parlando di settimane, quella compresa tra l’ultima di gennaio e la prima di febbraio è la più economica.
Infine tra i consigli elencati per risparmiare, Skyscanner invita ad essere più flessibili (ad esempio scegliendo orari più scomodi), confrontare più compagnie aeree e agenzie di viaggi online, e monitorare i prezzi già 5 mesi prima della partenza. Consigli banali? Eppure il 73% degli italiani, nell’incognita tra lastminute e largo anticipo, sbaglia e si perde le migliori offerte.

1. Cape Town



È la capitale legislativa del Sud Africa e terza città più popolosa del Paese, teatro del primo discorso pubblico di Nelson Mandela, in seguito alla sua scarcerazione, l’11 febbraio 1990. Una città con un panorama culturale molto vivace, specialmente musicale e del design (si svolge a febbraio l’evento mondiale Design Indaba), senza tralasciare la sua natura aspra e selvaggia, le affascinanti scenografie, come la cornice dell’imponente Table Mountain, e le spiagge dove si pratica ogni tipo di sport acquatico, come l’amatissima spiaggia di Blouberg. Affascinante capitale, il cui centro racchiude la zona storica e il Victoria & Albert Waterfront (antico porto ricco oggi di locali, centri commerciali, ristoranti e pub), che non nasconde alcuni contrasti: da una parte moderna città in evoluzione sulla scia di quelle occidentali, dall’altra custode della cultura africana, che spesso si esprime in quartieri più poveri e fatiscenti (come per le baraccopoli di Mitchell’s Plain, Khayelitsha e Gugulethu). Il Cape Penisula National Park, nella parte meridionale del Tablet Mountain, con i suoi oltre 7.000 ettari di superficie, è uno dei parchi più suggestivi al mondo: 30 specie diverse di piante protette e una fauna altrettanto affascinante, tra facoceri, babbuini, zebre, struzzi e moltissime specie di uccelli. Inoltre, nei pressi del Capo di Buona Speranza , esiste da 31 anni una colonia di 2.500 Pinguini Jackass, mentre a circa 50 km dalla capitale si trova Stellenbosch, cuore enologico del Sud Africa, di una bellezza paesaggistica unica.

Guarda il video su Cape Town



Volare a Cape Town prenotando su eDreams, partendo da Roma il 1° agosto (con ritorno il 15), costa 764,93 euro per passeggero, con le compagnie Egyptair, South Africa Airways e British Airways. Entrambi i voli prevedono due scali intermedi (Cairo e Johannesburg), per un totale di 25 ore per l’andata e 21 per il ritorno. Optare per un volo con un solo scalo (effettuato a Dubai) costa 845 euro per passeggero, con la compagnia aerea Emirates.

2. Christchurch, Nuova Zelanda



2010: Christchurch, una delle più belle città della Nuova Zelanda, chiamata “la città giardino”, viene colpita da un terribile terremoto con magnitudo di 7.1. Una nuova scossa di magnitudo 6.3 si è verifica nel febbraio 2011, provocando la morte di 181 persone e danneggiando profondamente l’antica cattedrale, uno dei simboli della città.
Tre anni dopo il tragico evento, Christchurch sta vivendo la sua rinascita, preparandosi ad accogliere una nuova ondata di turisti. È anche un ottimo punto di partenza per escursioni all’interno della regione (dove sono state tra l’altro girate molte scene della saga Il Signore degli Anelli): Il Westland National Park (foto), l’Aoraki Mount Cook National Park e l’Arthur’s Pass National Park, tre enormi parchi naturali distanti poche centinaia di chilometri dalla città, con incredibili meraviglie naturalistiche.
Affascinanti anche la riserva faunistica di Willowbank, zona per l’osservazione diurna del kiwi, e il Southern Encounter Aquarium and Kiwi House, che mostra la vita marina e le specie terrestri tipiche dell’isola del sud, con 120 specie marine, tra squali, polpi e razze. Non troppo distante dall’aeroporto di Christchurch si trova inoltre l’International Antarctic Centre, dove si possono ammirare i pinguini e assistere a una simulazione di tempesta antartica, con vento gelido che raggiunge i -52°C. Skyscanner, che indica come tariffa migliore volo24.it, mostra un prezzo di 1.718 euro a persona, partendo il 1° agosto da Firenze che effettua due scali intermedi (Roma e Dubai), mentre il ritorno da Christchurch, che avviene il 15 agosto, prevede ben tre scali (Sidney, Dubai e Roma). Entrambi impiegano ben 33 ore, mentre le compagnie aeree interessate sono Alitalia e Emirates.

3. North Coast, California



Terre selvagge e incontaminate, aspre scogliere a picco sul mare, sequoie giganti e foreste fitte di vegetazione secolare: la North Coast, una regione statunitense che include Mendocino, Humboldt e Del Norte, nell’Oceano Pacifico, tra San Francisco Bay e il confine dell’Oregon, non ha molto in comune con le altre coste californiane.
La costa di Mendocino è un luogo spettacolare dove osservare la vita marina: dalle balene, ai leoni marini, tra le schiumose onde disseminate di alghe. L’inclusione della Arena-Stornetta Public Lands, ha dato agli escursionisti accesso a nuove miglia sulla costiera, con foreste di cipressi, scogliere a picco sul mare, molte delle quali precedentemente chiuse al pubblico.
Il Redwood National Park, a 200 chilometri a nord del Muir Woods, invece, raccoglie gli esemplari più alti della sequoia sempervirens, tipica del territorio, che raggiunge anche i 115 metri; mentre l’Humboldt Redwoods State Park è la più grande distesa di sequoie antiche.

Guarda il video del Redwood National Park



Volare per San Francisco il 1° agosto, partendo da Milano Malpensa, costa 879 euro su Tui.it, mentre il ritorno è previsto per il 15. Sia all’andata che al ritorno i voli effettuano scali intermedi presso l’aeroporto di Atlanta, per un totale di ben 20 e 25 ore di viaggio. Le tratte sono operate da Alitalia e Delta. 4. Costa Albanese



“Su una costa selvaggia, è racchiuso il meglio dell’Europa”. È così che il New York Times introduce la costa albanese (foto di copertina in alto), caratterizzata da siti archeologici, come Butrinto, spiagge immense che raggiungono anche i 5 chilometri e alloggi sul mare dove dormire con pochi euro a notte. Da paese a rischio a meta turistica: è recente la scoperta e la valorizzazione di queste terre (Lonely Planet l’aveva indicata come meta top già nel 2011, mentre ultimamente Cnn Travel l’ha definita una delle otto destinazioni migliori del Mediterraneo). E le bellezze che include sono davvero molte: Saranda, perla ionica inesplorata con spiagge da cartolina (Ksamil, Shpella, Lukove e il celebre “occhio blu”); Valona, costituita da piccoli borghi di casette bianche, con spiagge sabbiose e rocciose, integra l’Adriatico con lo Ionio; Argirocastro, conosciuta come “la città di pietra” e perla Unesco grazie al suo valore storico e architettonico. Il NY Times cita poi Qeparo, da cui si scorge Corfù, dove si può nuotare vicino a fortezze abbandonate, tra acque cristalline e spiagge incontaminate.
Altro punto a favore di questa terra: i prezzi bassi e la buona cucina (freschissimo il pesce).

Costa 203 euro, prenotando su Tui.it (segnalata come tariffa più economica da Skyscanner), volare a Tirana il 1° agosto partendo da Napoli, con Alitalia. Andata e ritorno prevedono scalo intermedio a Roma Fiumicino, portando il primo viaggio a 10 ore e il secondo a 5. Le tratte sono operate da Alitalia.

5. Downtown Los Angeles



È il centro amministrativo e geografico di Los Angeles, talmente esteso, da essere spesso ritenuto un vero e proprio distretto cittadino (come Hollywood), sede di imponenti grattacieli e società multinazionali. Proposta culturale fiorente (si trova qui il Los Angeles Museum of Contemporary Art) e scena culinaria dinamica che sta riservando alcune sorprese, come il Grand Central Market, che raccoglie oltre 30 tra i migliori distributori alimentari della città. Costruito in origine nel 1917, il negozio ha subito delle modifiche negli anni passati, attraendo i più famosi fornitori, come G&B Coffee e Belcampo Meat Co. Nei pressi del centro si trova anche il migliore ristorante dello stato, Alma (secondo il magazine Bon Appètit). Senza dimenticare ovviamente lo shopping, con un outlet aperto a dicembre (Acne Studios) e una grossa novità per gli amanti dello stile e dello shopping, i quali, prossimamente, avranno un nuovo luogo dove recarsi: un Ace hotel, catena alberghiera americana, che mista sapientemente design, vintage e tradizione.

Partendo da Venezia il 1° agosto, costa 893 euro recarsi a Los Angeles, prenotando da Tui.it (tariffa migliore segnalata su Skyscanner). Il volo di andata prevede scalo a Roma Fiumicino, mentre il secondo ne effettua due, a New York e Roma. Si vola con Delta e Alitalia.

© Of-Osservatorio finanziario riproduzione riservata