logo-mini

Sì, tutti al mare. Il più bello (al miglior prezzo)

SOMMARIO

Ecco le spiagge più affascinanti d’Italia. A dirlo sono TripAdvisor e Skyscanner, due colossi indiscussi nell’organizzazione dei viaggi online. Dalla Liguria alla Sicilia, passando per Isola d’Elba, Capri, Sardegna e Puglia, 16 paradisi imperdibili se si sogna il mare italiano. Qui le prime quattro località di grande fascino, nominate in entrambe le graduatorie. Con voli, per raggiugerle, da 59 euro (per Tropea) e soggiorni di una settimana da 590 euro per due persone

Banner 300x250

Offerte Speciali
Amazon per Oftravel









Sì, tutti al mare. Il più bello (al miglior prezzo)

Leggi anche:
Sì, tutti al mare. Il più bello/2a parte
Sì, tutti al mare. Il più bello/3a parte
Luglio in Spagna: gli affari migliori si fanno adesso
Malta, Grecia, Croazia e Turchia: prenotare adesso la vacanza di luglio costa meno

Uno è il sito di viaggi più grande del mondo, conta oltre 260 milioni di visitatori unici al mese e raccoglie 150 milioni di recensioni su hotel, ristoranti, destinazioni e attrazioni; l’altro confronta le offerte di oltre 1.000 compagnie aeree, visitato, ogni mese, da 25 milioni di utenti unici.
Sono TripAdvisor e Skyscanner e, separatamente, hanno stilato la classifica delle più belle spiagge italiane (qui quella di TripAdvisor e qui quella di Skyscanner).
Perché, sarà retorico dirlo, ma l’Italia, in quanto a mare e bellezze paesaggistiche, non ha nulla da invidiare a lontani paradisi esotici.

Inoltre sono state da poco assegnate le Bandiere Blu 2014, il riconoscimento internazionale della Fondazione per l’educazione ambientale (Fee) Italia, con 21 nuovi ingressi che portano a 269 il numero delle spiagge italiane cristalline, distribuite su 140 comuni. La Liguria rimane in testa con 20 località premiate, ma si assiste anche all’incremento dei laghi, con ben 5 riconoscimenti al Trentino Alto Adige.

Sono 16 in totale le destinazioni indicate da TripAdvisor e Skyscanner, 4 si trovano in entrambe le graduatorie, con la schiacciante vittoria delle isole: la Sardegna, da sola, conta ben 6 posizioni, seguita dalla Sicilia, menzionata 4 volte, ma alla lista si aggiungono anche Elba, Ponza e Capri. Solo 3 le spiagge sulla “terra ferma”, tra Liguria, Calabria e Puglia.

Ad ogni località, Of, ha assegnato un punteggio: 10 alla prima posizione, 9 alla seconda, 8 alla terza, e così a scalare. Chi viene menzionato due volte si vede sommare i punteggi.
Ecco quindi di seguito, in ordine di risultati, le prime quattro spiagge italiane dove, almeno una volta nella vita, bisogna fare un tuffo.

Cala Mariolu, Baunei (Sardegna)



Skyscanner e TripAdvisor non hanno dubbi: la medaglia d’argento la merita la splendida spiaggia di Mariolu, conosciuta anche come Ispùligi de nie, nel Golfo di Orosei, nel comune di Baunei, in provincia dell’Ogliastra. Il nome proviene dalla foca monaca, apostrofata dai pescatori “mariolu”, cioè ladra, perché rubava il pesce dalle reti. I suoi tratti distintivi? Acque limpidissime e di un azzurro acceso, fondale basso (ideale per i bambini) e un lido che è un tappetto di minuscoli sassolini rosa, tra scogli e rocce franate.

Guarda il video su Cala Mariolu


La zona è anche ricca di grotte, una delle quali si apre proprio sulla cala. Il modo più accessibile per raggiungere la cala è via mare, tramite le imbarcazioni in partenza dai piccoli porti di Arbatax, Cala Gonone e S. Maria Navarrese, ma è possibile arrivarci anche via terra, con un percorso consigliato però solo agli escursionisti esperti. È necessario atterrare all’aeroporto di Olbia per giungere a Baunei, da cui dista circa 2 ore di auto. Affidandosi al motore di ricerca Skyscanner, volare a Olbia da Milano Malpensa dal 4 al 17 agosto costa 162 euro a/r, 143 da Orio al Serio, 174 da Firenze, 188 da Linate e 227 da Roma Fiumicino. Tutti i voli indicati sono operati da Meridiana.

E il soggiorno? A Baunei, Booking consiglia il 3 stelle Hotel Bia Maore, nel cuore del Parco Nazionale del Gennargentu, vicino alla piazza principale, con un conto di 590 euro per due persone, scegliendo, indicativamente, il periodo dal 4 al 10 agosto.

Spiaggia dei Conigli, Lampedusa (Sicilia)



“Altro che Maldive!”, “Magica, spettacolare, imperdibile!”: migliore spiaggia d’Italia per TripAdvisor (che la inserisce in quarta posizione a livello mondiale) e quarta secondo Skyscanner, la Spiaggia dei Conigli, nella parte sud-ovest dell’isola, presenta un paesaggio da cartolina: sabbia bianca e finissima, acqua trasparente tra la macchia mediterranea, con vista sull’Isola dei Conigli. Verso fine agosto si possono anche scorgere le tartarughe Carretta Carretta, le più comuni del Mediterraneo, e non a caso WWF, Legambiente e altre associazioni ambientaliste, si attivano qui per preservare la bellezza di questo ambiente.

Costa 293 euro a persona a/r, cercando su Skyscanner, volare da Linate per Lampedusa, effettuando scalo intermedio a Roma Fiumicino (tratte operate da easyJet e Blu-express), mentre una settimana a Lampedusa, dal 4 al 10 agosto, presso il Puesta de Sol Residence, consigliato da Booking, costa 780 euro per due persone. L’hotel dista circa 5 chilometri dalla Spiaggia dei Conigli.

Cala Rossa, Favignana (Isole Egadi, Sicilia)



È medaglia d’oro secondo Skyscanner e in penultima posizione nella top ten redatta da TripAdvisor, Cala Rossa (foto di copertina), la cala più bella e famosa di Favignana, conosciuta per gli straordinari colori delle sue acque, tra l’azzurro e il turchese intenso e per la particolarità del paesaggio, ricavato da cave di tufo, mentre il litorale presenta una serie di scogli piatti dove è possibile stendersi e prendere il sole. Il suo nome deriverebbe dal sangue versato dai Cartaginesi, sconfitti qui da Romani durante la prima Guerra Punica. La spiaggia, recensita dagli users di TripAdvisor come “una vera piscina naturale”, è raggiungibile a piedi, attraverso un sentiero in discesa abbastanza agevole.

Guarda il video su Cala Rossa


L’isola di Favignana è collegata tramite aliscafo con i porti di Trapani, Marsala e Napoli. La tratta Trapani-Favignana costa 63,20 euro per due persone, partendo il 4 agosto alle 18.30 e tornando il 17 alle 18.20. L’aliscafo impiega circa 40 minuti per arrivare sull’isola. Per chi a Trapani deve giungerci in aereo, partendo il 3 agosto e tornando il 18, costa 106 euro da Roma Ciampino, 117 da Pisa, 154 da Genova, 218 da Bologna, 226 da Bergamo Orio al Serio e 533 da Linate. Tutte le tratte sono operate da Ryanair.

Mentre per il soggiorno, due strutture tra le più consigliate da Booking sono Miramare Residence e L’Oasi Villaggio Albergo. La prima dista solo 200 metri dalle spiagge e 800 dal centro di Favignana, e costa 790 euro per sei notti, dal 4 al 10 agosto; la seconda si trova a 200 metri da Cala Graziosa e 10 minuti di cammino dal centro, con una spesa di 900 euro per coppia.

Marina dell’Isola, Tropea (Calabria)



“Una spiaggia splendida. Un mare dai colori indescrivibili. Dei colori che possono solo essere frutto della tua fantasia. E invece sono reali”. Marina dell’Isola è una piccola insenatura, poco distante dall’Isola Bella e sulla destra della Spiaggia della Rotonda, da cui si accede direttamente. Il panorama della spiaggia, sesta per Skyscanner e ottava per TripAdvisor e riconosciuta come le più belle di Tropea (provincia di Vibo Valentia), è reso ancora più suggestivo dall’imponente roccia che la sovrasta, mentre sabbia finissima e acque limpide la rendono ancora più attraente. Consigliatissima la visita alla Grotta del Palombaro.

Tropea si raggiunge dall’aeroporto di Lamezia Terme, da cui dista circa un’ora di macchina. Il biglietto aereo costa 59 euro da Roma Fiumicino, 132 da Pisa, 181 da Venezia, 188 da Bologna e 209 da Linate (tratte operate da Ryanair e Alitalia), mentre soggiornare a Tropea seguendo i suggerimenti di Booking, costa 940 euro per due persone dal 4 al 10 agosto, al 3 stelle Hotel Residence Valemare, a 150 metri da una spiaggia di sabbia collegata all’albergo tramite una scalinata privata. 930 euro, invece, il prezzo per Residenza Il Duomo, a 10 metri dalla Cattedrale di Tropea, situata nel suo centro storico.

© Of-Osservatorio finanziario riproduzione riservata